Associazione Culturale di Storia della Medicina Campana


Vai ai contenuti

Commiato

Comunicazioni

RICCARDO CARELLI… UN RICORDO


La notizia della dipartita (01 gennaio 2009) di Riccardo mi è stata comunicata dall'amico Antonio Del Prete il sabato successivo. Da premettere, comunque, che Antonio ha cercato di comunicarmi il nefasto evento il giorno stesso, senza purtroppo riuscirci.
Dopo un attimo di incredulità, ho realizzato la notizia con la consapevolezza che era andata via una persona, un collega, cui volevo molto bene e che stimavo.
Riccardo, insieme alla sua famiglia, era ed è un punto di riferimento sia per quanto riguarda la nobiltà di pensiero, sia per il retaggio storico culturale che rappresenta.
Queste qualità le ho subito riscontrate già dal primo incontro, avvenuto alcuni anni orsono, avuto in occasione dello sviluppo, prima, e pubblicazione, poi, del libro " La nascita dell'oculistica Campana- Fonti Storiche e Documentarie"
Ricordo ancora la sera in cui ci conoscemmo. Ci vedemmo dopo una giornata di intenso lavoro, e subito ci fu una intesa.
La cosa che mi colpì fu il suo apparente scetticismo. Dico apparente, perché, con quel suo modo di essere, voleva capire meglio le cose per poi condividerle.
Subito ci intendemmo! E dal quel momento in poi, nacque un sodalizio che ci portò a cose che andarono al di là delle più rosee immaginazioni: la realizzazione, prima, di un convegno nella sede dell' Istituto Banco di Napoli Fondazione, poi, la presentazione del libro nella sala Rari della Biblioteca Nazionale di Napoli.
Ricordo che, in queste occasioni, pur mantenendo il suo apparente distacco, manifestò il suo apprezzamento per le cose fatte: un gruppo di persone aveva organizzato un evento che, forse, non si era ancora riuscito ad ottenere fino a quel momento.
Grande era la sua disponibilità! Non ha detto mai di no! Aveva sempre un minuto da dedicarci (allo scrivente e ad Antonio) anche nelle circostanze più assurde. Insomma, con eleganza "sopportava" i nostri raids.
Con la famiglia Carelli, nell'ultimo periodo, erano in cantiere diversi progetti il cui fine è quello di mettere in risalto l'importanza delle attività scientifiche che si sono tenute e si tengono in una regione, come la nostra, martoriata da molti eventi negativi.

Riccardo non è stato, ma è!
Egli è ancora presente nella nostra vita.
Siamo convinti che da Lassù, continuerà a sorridere alle nostre follie.

Ciao!

Antonio Del Prete
Arturo Armone Caruso


Home Page | L'Associazione | Comunicazioni | Contatti | L'Istituto BdN | Credits | Web Link | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu